Compensazione d'imposta con la cessione di beni culturali
Il contribuente che ha la facoltà di saldare, anche parzialmente, le imposte mediante la cessione di beni culturali e di notevole interesse storico, dei quali lo Stato sia interessato all’acquisizione, ora può farlo grazie all’apposito codice tributo “6836” istituito dall’Agenzia delle Entrate con la risoluzione n. 17/E del 20 febbraio 2012.
Il credito derivante dalla cessione di beni culturali e opere di interesse artistico è usato in compensazione con il modello F24, al fine proprio del pagamento delle imposte, ai sensi dell’articolo 28 del Dpr n. 602/73. Agenzia delle Entrate, Risoluzione n. 17/E del 20.02.2012 Risoluzione n. 17/E del 20.02.2012
Sede Legale e Amministrativa: Via Angelo Bargoni n. 78 - 00153 Roma - C.F. e P.I. 08052871004
Copyright 2012 UNSIC - All rights reserved | Developed by digitalSet